Nanomateriali contro tumori, osteoporosi

Due nuovi laboratori altamente innovativi per la messa a punto di nanomateriali, molto promettenti per la cura di gravi patologie come l'osteoporosi e i tumori, sono stati inaugurati al Politecnico di Torino. Sono dotati di attrezzature, per un valore complessivo di un milione di euro. Permetteranno di condurre ricerche su due progetti di frontiera (Boost e Tnh) che propongono di curare malattie con grave incidenza sociale non con farmaci, ma materiali nanometrici che condizionano il comportamento delle cellule malate. Il progetto Boost si propone di sviluppare una sorta di "impalcatura" realizzata con nanomateriali e biomolecole in grado di "ingannare" le cellule ossee in caso di fratture provocate da osteoporosi e spingerle a riattivare il comportamento che hanno le cellule sane. Il progetto Tnh studia lo sviluppo di una nanoparticella che agisca come un Cavallo di Troia, conducendo un nanomateriale letale per le cellule tumorali direttamente all'obiettivo, senza effetti tossici sui tessuti sani.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Campo nomadi di via Germagnano, al via l'abbattimento di una decina di baracche
    Torino Today
  2. Ciriè, gli rubano in casa mentre guarda la tv ma la figlia le mette in fuga
    Torino Oggi.it
  3. Più di 2 mila le operazioni della Poliza Municipale nel campo nomadi di via Germagnano nel 2016
    Torino Oggi.it
  4. Investito da un'auto: uomo trasportato in ospedale
    Torino Today
  5. Investito di fronte la caserma dei Carabinieri di Ciriè
    Torino Oggi.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

La Cassa

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...